La vetrina di 80mq

Sempre aggiornata con ultime uscite e testi di autori emergenti

L'inaugurazione della nuova sede con il concerto dei Ballads

La piccola libreria 80mq offre ampio spazio alla musica indipendente

Corteo contro la Centrale a Biomasse

Sempre in difesa dei beni comuni, l'Agro Caleno si difende

Blog

Conferenza sulla fantasia – aspetti letterali, scientifici e ludici

        

Si è tenuta ieri, 14 gennaio, nei locali della Piccola Libreria 80mq, la conferenza sulla fantasia nei suoi aspetti letterari, ludici, artistici e scientifici. Ripercorrendo anche l’origine etimologica della parola fantasia, il fantasiolo Massimo Gerardo Carrese ha cercato di definire questa con le sue caratteristiche principali, mostrandola non solo come un’astrazione ma anche come un qualcosa di intimamente legato alla realtà tangibile.
Picture
La conferenza ha visto la partecipazione di un nutrito pubblico interessato, curioso e divertito dai numerosi giochi linguistici elaborati dal fantasiologo. L’affascinante mondo della fantasia ha finito, quindi, per rapire tutti dando origine ad un intenso dibattito in un clima colloquiale e di semplicità.
Entusiasmati dal tema trattato, lo staff della Piccola Libreria 80mq promette di approfondire l’argomento, se Massimo vorrà, con qualche altro appuntamento ma “solo se nessuno di voi lettori penserà ad un elefante rosa”.

Ringraziamo tutti i nostri sostenitori e naturalmente un grazie particolare va al fantasiologo Massimo Gerardo Carrese.



La solidarietà di 80mq ad Ilaria Bovenzi

        

All’inizio non avevamo compreso la gravità di quanto detto durante i colloqui tra l’ex sindaco di Pignataro Maggiore e i suoi familiari, che, intercettati in carcere, orchestravano una vera e propria macchina del fango per diffamare Ilaria.Parlandone, sentendo le opinioni altrui, leggendo i risvolti giornalisti, ci teniamo che tutta la Piccola Libreria 80mq esprima la propria solidarietà ad Ilaria Bovenzi, socia da sempre attiva del laboratorio con cui gestiamo la libreria, ma prima di tutto amica.Le accuse che si volevano muovere ad Ilaria, per chi la conosce, sarebbero state da subito palesemente false in quanto da sempre è in prima linea nei nostri progetti, tra cui, appunto, la denuncia e la sensibilizzazione collettiva sulle ingiustizie prodotte dalla cultura camorristica.

L’impegno e la grinta da lei professate nell’associazione, la volontà di voler migliorare le cose, possono da sole dimostrare l’infondatezza delle accuse con cui si intendeva screditarla.Anzi, Ilaria attraverso la sua dedizione, trasferisce all’interno dell’associazione tutte quelle rare qualità di onestà, generosità, sincerità che contraddistinguono la sua limpida persona.

Purtroppo cara Ilaria, la diffamazione in questo paese sembra diventare lo sport preferito di chi per distogliere l’attenzione dalle sue attività illecite, punta a sminuire il proprio avversario, usando biechi trucchetti.

Ecco perché ribadiamo la nostra piena solidarietà ad Ilaria Bovenzi, a cui suggeriamo, con un amaro sorriso: “non ti curar di lor ma guarda e passa”.

Picture


In conclusione del secondo Mercatino di Natale Equo e Solidale

        

Le difficoltà sono state tante ma anche quest’anno la Piccola Libreria 80mq è riuscita ad offrire al popolo dell’agrocaleno un Natale Equo e Solidale, in contrapposizione all’enorme mole di consumismo che caratterizza questo particolare periodo dell’anno.
Uno spazio dove associazioni, cooperative sociali e botteghe equo solidali, mettendo insieme le loro forze, hanno offerto ai visitatori una giornata all’insegna del divertimento ma anche dell’altruismo.
Banchetti di artigianato, prodotti tipici locali, gadget, vestiario e oggettistica, cioè quanto è possibile trovare in qualsiasi altro mercatino, con la differenza che a guadagnarne saranno tutti.Picture
La giornata non terminava con l’esposizione, infatti si sono alternati lungo il mercatino un teatrino delle marionette, letture e musiche della satira napoletana e un concerto di musica popolare della compagnia “A via ‘e perruni”.
Nonostante la pioggia, che certamente ha limitato l’afflusso di persone, siamo più che soddisfatti dell’esito avuto, soprattutto perché crediamo che anche solo conoscere le realtà solidali presenti domenica al mercatino sia motivo di enorme vanto e sprono a continuare quello che già facciamo.
Ringraziamo tutti coloro che sono intervenuti, in particolare la Pro Loco Cales Novi e l’IAC Cales che ci hanno permesso di ovviare ai problemi metereologici, e vi diamo appuntamento alle prossime iniziative in programma presso la Piccola Libreria 80mq.


Giornata contro la violenza sulle donne (comunicato stampa)

        

Si è conclusa la serie di eventi legata ai “diritti”, da parte della Piccola Libreria 80mq, sul tema più toccante, quello dell’abuso, inteso come violenza fisica o psichica ai danni di chi è più debole e soprattutto ai danni della donna, considerata oggetto nelle mani dell’uomo e per tanto usata e poi abbandonata al suo destino.La Piccola Libreria 80mq ha colto l’occasione creando un momento di intrattenimento dove si è visto e ascoltato oltre che il film “Precious” vincitore di due premi oscar, anche le letture di Carlo Cardillo riguardanti lo stupro di Franca Rame avvenuto per mano di quattro uomini che in quel momento rivestivano anche i panni della “legge” che in quanto tale dovrebbe tutelare e non fomentare pratiche perverse nonché aberranti sul corpo di una donna che non può reagire e non può difendersi dalla forza bruta dell’uomo bestia.

“Puttana”, “Troia”,”fammi godere” sono quegli appellativi e frasi che ricoprono di vergogna non solo chi le pronuncia, ma chi in essa trova modo per disprezzare una persona che in quel momento ha un’unica colpa, quella di essere donna. Chiamatela colpa se volete ma c’è chi oggi lotta affinchè il diritto più importante, quello dell’ uguaglianza, che sia sociale, di razza, di etnia e in questo caso di sesso, venga rispettato.

La libreria inoltre,gentilmente per la serata, ha offerto un buffet di vino novello e rustici per concludere in bellezza il mese di Novembre con gli eventi e proiettarsi direttamente a Dicembre.

Picture


LA VIOLENZA GENERA VIOLENZA – La Piccola Libreria 80mq su quanto accaduto durante il torneo di Basket

        

Vi chiediamo 2 minuti. 2 soli minuti per leggere la nostra condanna a quanto accaduto ieri sera durante il torneo di basket organizzato dalla Piccola Libreria 80mq. 

Iniziamo con lo spiegarvi il nostro intento nell’aver organizzato due settimane interamente dedicate allo sport. La nostra idea era quella di creare un momento di festa, dove divertirsi tutti assieme senza tralasciare il sano agonismo. Un momento che potesse ricordare a tutti la storia cestistica che caratterizza Calvi, da sempre portavoce della pallacanestro casertana. 

Lo sport è divertimento e agonismo, ma quando l’agonismo sfocia in violenza ogni valore decade. 
Quando la violenza entra in campo l’odio sostituisce la voglia di divertirsi e si da dimostrazione di non aver rispetto di nessuno. 
La violenza genera violenza, il dialogo genera confronto e benessere comune. 

Come Piccola Libreria 80mq condanniamo con forza quanto accaduto ieri sera e urliamo il nostro intento di contrastare SEMPRE ogni forma di violenza. 
Nel fare ciò, ci rivolgiamo a tutti i caleni, alla maggioranza che ieri sera ha condannato quel gesto arrogante: facciamo in modo che episodi del genere non riaccadano. Riprendiamoci i nostri spazi, allontaniamo i violenti e creiamo un ambiente di dialogo e di confronto maturo. 

Lo sport non può e non deve degenerare mai in violenza. NULLA deve mai degenerare in violenza. 

Visto il triste finale la premiazione è stata ovviamente sospesa e a breve decideremo cosa fare. Ogni nostra scelta sarà però indirizzata a dare un segnale forte di condanna per quanto accaduto. Siamo intenzionati a rispettare il risultato sancito dalla partita ma non abbiamo alcuna intenzione di far finta che nulla sia accaduto e speriamo che chi ha sbagliato riconosca le proprie colpe e porga le proprie scuse a tutta Calvi Risorta. 
Il nostro messaggio improntato al rispetto di regole e persone deve essere chiaro a tutti, sarà ciò che ci contraddistinguerà sempre e siamo pronti ad ogni scelta che vada in questa direzione, soprattutto perchè le nostre iniziative sono spesso rivolte al mondo dei giovani, che siano essi ragazzini o persone più mature, i quali non vogliamo siano sottoposti a messaggi devianti, di violenza fisica o verbale. 

Infine, rimaniamo convinti che lo sport sia un mezzo importante per ridare vitalità alla nostra comunità. Per questo continueremo, come programmato, con i tornei. Non ci lasceremo mai fermare dalle minacce di chi antepone l’ignoranza alla ragione.

Perché LA VIOLENZA E’ IGNORANZA.  

Domani inizierà il torneo di street soccer alle ore 19 presso l’IAC “Cales”. Vi invitiamo tutti a partecipare armati di gioia e voglia di divertirsi.  





VAI ALLA PAGINA:   
«   
1   
2   
3   
4   
5   
6   
7   
8   
9   
10   
11   
12   
13   
14   
15   
16   
17   
18   
19   
20   
21   
22   
»  

Lascia un commento