La vetrina di 80mq

Sempre aggiornata con ultime uscite e testi di autori emergenti

Corteo contro la Centrale a Biomasse

Sempre in difesa dei beni comuni, l'Agro Caleno si difende

Blog

La Piccola Libreria 80mq chiude … per un po’!

        

Tranquilli! Il titolo vuole solo attirare la vostra attenzione anche se qualcosa di vero c’è.
Quest’anno, nel nono anno di attività, abbiamo rotto la tradizione della riapertura autunnale e ripresa delle nostre attività. Passando per via Garibaldi avrete notato che la Piccola Libreria 80mq ha ancora le porte chiuse: «Vi annunciamo che lo resteremo ancora per un po’».
Il progetto Piccola Libreria 80mq ha bisogno di un pausa riorganizzativa, non per rallentare ma per evolvere; abbiamo infatti scelto di concentrare tutte le nostre forze sulla crescita della biblioteca e prestito di libri, dismettendo completamente la vendita, resta sempre attiva, invece, la possibilità di ordinare testi presso la Libreria.
Questa scelta nasce da tante cause: con l’impegno da volontari è difficile garantire le aperture per 4 giorni a settimana, considerando che le attività di 80mq oramai abbracciano a 360° tutto ciò che passa per l’Agro Caleno; inoltre, nella crisi della carta stampata, la vendita dei libri è prossima allo zero mentre la biblioteca ha tanti utenti e sempre nuovi libri donatici da tanti amici.
Come anticipavamo, per noi non è un fallimento ma un’evoluzione. Una nuova idea di 80mq che negli ultimi 9 anni è sempre riuscita a rinnovarsi adattandosi al contesto e alle forze che la circondavano, senza mai restare statica o con i paraocchi.
Continuate quindi a seguirci perché quanto prima vi comunicheremo la nostra riapertura che sarà all’insegna della socialità e della cultura, come è nostra abitudine.

Le attiviste e gli attivisti di 80mq



Artigiani del ferro e della terracotta al lavoro per abbellire Calvi Risorta

        

Siamo quasi agli sgoccioli di “Solo per Cultura: Ammuinamm’ ‘stu paese!“, progetto indetto dalla Piccola Libreria 80mq grazie al finanziamento della Tavola Valdese. Negli scorsi mesi abbiamo incentrato l’attenzione su uno dei cardini principali di questo progetto: il concorso letterario che avrà come premio la pubblicazione dei libri vincitori.

Vi ricordiamo, tuttavia, che questo nostro lavoro ha anche un altro scopo, altresì importante. Sono anni che Calvi Risorta vive (per i motivi più svariati) in un perenne e tetro degrado, almeno per quanto concerne la tutela e la manutenzione dei suoi suoli pubblici; mentre altri si sono accontentati di “restare a guardare” inermi, la Piccola Libreria 80mq ha ancora una volta deciso di intervenire e far sì che alcune zone vengano rivalutate e riportate alla luce.

Quale modo migliore di farlo, se non rendendo partecipe la stessa popolazione? Questo è, dunque, il motivo per cui abbiamo deciso di rivolgerci a due artigiani del nostro territorio, Carmine Della Vedova e Giovanni Marrapese.

I due hanno realizzato (il primo in ferro e il secondo in terracotta) due opere che, nelle prossime settimane, verranno installate in due centri di ritrovo del paese: le villette comunali di Petrulo e di via Padre Pio, a Visciano. Abbiamo dato loro la massima libertà possibile e siamo davvero molto soddisfatti del loro operato, nel quale hanno riversato tutta la loro inventiva e capacità.

Già da ora ringraziamo i due amici e ne approfittiamo per portare la popolazione a vedere questo nostro gesto come un dono e come un’esortazione a impegnarsi insieme per il benessere del paese.

Le due opere saranno inaugurate ufficialmente il 16 e il 17 settembre, date in cui avverrà anche la premiazione del concorso letterario, a cui vi invitiamo a partecipare numerosi!



La Piccola Libreria 80mq va in ferie e da appuntamento a Settembre

        

Tempo di ferie anche per gli attivisti di 80mq.

Come di consuento, con l’arrivo di Agosto sospendiamo tutte le attività sociali per godere anche noi un meritato riposo.

Insieme al nostro riposo annunciamo che la Piccola Libreria 80mq resterà chiusa per ferie e da appuntamento a Settembre.

Continuate a seguirci perchè alla riapertura avremo grossissime novità di cui ancora non anticipiamo nulla.

per info o contatti: info@piccolalibreria80mq.it, piccolalibreria80mq@yahoo.it



Ecco i vincitori del premio letterario ‘Solo per cultura: ammuinamm’ stu paese!’

        

Sono ormai otto anni che la Piccola Libreria 80mq opera sull’Agro Caleno con lo scopo di valorizzare e proteggere il territorio. In questo periodo, abbiamo accolto coloro che desideravano trovare uno spazio di condivisione e crescita collettiva, ma soprattutto abbiamo cercato di dare a tutti l’opportunità di mettersi in gioco e di mostrare le proprie capacità artistiche e letterarie.

Nel 2017 quest’impegno si è tradotto nel Premio Letterario “Solo per Cultura: ammuinamm’ ‘stu paese!”, nato con i fondi Otto per Mille della Chiesa Valdese (Unione delle Chiese Valdesi e Metodiste) a cui non possiamo che dire immensamente grazie per aver creduto, ancora una volta, in 80mq e nelle sue attività.

L’idea che ci ha spinto a promuovere questo Premio è quella di sostenere ed incoraggiare la crescita della cultura sul territorio campano, dando la possibilità e i mezzi ad autori ed artisti emergenti affinché possano esprimere la loro passione in completa libertà.

A tal proposito non potevamo che chiedere aiuto a chi promuove la letteratura ponendo attenzione all’utilizzo di materiali riciclati e sostenendo chi lotta per difendere il territorio: parliamo di Marotta&Cafiero, case editrice con sede a Scampia, che più di altri sa cosa vuol dire occuparsi di ambiente e solidarietà in un territorio difficile e martoriato come il nostro.

Abbiamo poi chiesto a nove persone, tra i tanti amici di 80mq, di fare da giura nel nostro concorso letterario, tenendo presente la convinzione e la coscienza mostrata verso i valori della cultura e dell’impegno sociale.

Tutto questo e altro ancora ha prodotto un lavoro durato sette mesi e che continuerà nei prossimi, fino a settembre, quando chiunque ne potrà vedere i frutti con l’installazione permanente di due opere sul suolo caleno e la pubblicazione dei libri vincitori.

Detto questo, vi scriviamo per annunciare i vincitori del Premio Letterario. Cogliamo l’occasione per ringraziare ancora tutti coloro che ci hanno dato fiducia ed hanno partecipato, rendendo questo sogno una realtà! Invitiamo chi non ce l’ha fatta a non mollare e a continuare a coltivare le proprie passioni: avete comunque raggiunto un traguardo invidiabile e di questo non potete che esserne fieri!

 

I vincitori per la categoria ROMANZI E RACCONTI:

 

1° CLASSIFICATO: SCAMPOLI – Ritagli di Ieri e di oggi, di Virginia Danna
2° CLASSIFICATO: Quella casa sulla roccia e altre piccole storie, di Massimo Zona
3° CLASSIFICATO: Dalla terra alla terra, di Pasqualino Vito

 

Per la categoria LIBRI PER BAMBINI E RAGAZZI:

 

1° CLASSIFICATO: Le fiabe di-versi, di Valerio Giusto
2° CLASSIFICATO: Calzini dallo spazio profondo, di Luca Montemagno e Fiorenzo Foglia
3° CLASSIFICATO: Oltre, di Maria Bonafiglia

 

I concorrenti vincono una pubblicazione cartacea dell’opera  per i 1° classificati più un contratto con la casa editrice Marotta&Cafiero e un e-book per 2° e 3° classificati. I loro testi saranno inoltre presentati in occasione di una manifestazione di consegna dei premi a Calvi Risorta.

Nelle prossime settimane faremo sapere i giorni della premiazione e della presentazione dei libri vincitori.



La Piccola Libreria 80mq ritorna sul problema TARI e sul sostegno alle associazioni

        

Fare attivismo associativo in Terra di Lavoro, e in particolare nell’Agro Caleno, non è per nulla facile.
Quotidianamente ci si scontra con un territorio che non sempre accetta di cambiare, con l’indifferenza ma soprattutto con la dolorante fuga di tanti giovani verso territori che offrono un lavoro dignitoso.
In un contesto del genere ci si scontra anche con l’assenza di sostegno da parte dello Stato e dei suoi enti: così, mentre noi lottiamo per l’ambiente, l’accoglienza ai migranti, il recupero della memoria e la riconsegna degli spazi alla collettività, riceviamo una tassa sui rifiuti di ben 400 euro per la nostra piccola sede sociale.
Sono 8 anni che periodicamente facciamo presente che per chi vive di raccolte fondi e tesseramento, senza lucro e profitto, 400 € sono una somma esorbitante che mina la continuità delle nostre attività.
L’anno scorso chiedemmo un aiuto al popolo caleno, che rispose alla grande permettendoci di raccogliere ben 500 euro, quest’anno abbiamo scelto di non fare lo stesso per non gravare sempre sulle tasche di chi deve riuscire a tirare avanti la propria famiglia.
Pretendiamo però che la politica intervenga.
Ancora una volta chiediamo che si scelga la strada politica del sostegno al volontariato e all’associazionismo. Ancora una volta chiediamo di riconoscere a chi lavora per il territorio tutto l’anno l’agevolazione per tributi e tasse locali, perché chi lavora da anni per difendere il territorio da sversamenti abusivi e per diffondere una cultura di riciclo attivo non può morire per una tassa sui rifiuti.





VAI ALLA PAGINA:   
1   
2   
3   
4   
5   
6   
7   
8   
9   
10   
11   
12   
13   
14   
15   
16   
17   
18   
19   
20   
21   
22   
23   
»  

Lascia un commento